L' Artista
"Il tratto della nostra terra"


Da sinistra: Provincia di Pesaro-Urbino, Colle di Montelce e Pian d' Asdrubale.

I cerchi rossi indicano partendo da sinistra: "Ca' il Podere", Paolo da Fermignano - Urbino, Raffaello Sanzio - "Ca' Melle", Fermignano Donato Bramante.
L’artista pittore, Paolo da Fermignano (Paolo Mario Fraternali) è nato il 10 settembre 1953 a Ca’ il Podere in località Montelce di Fermignano (PU), Marche - Italia. Fermignano, città natale di Donato Bramante, è stato castello della vicina Urbino, città di Raffaello Sanzio. Una terra, Valle del Metauto - Montefeltro, culla di due grandi geni protagonisti ed interpreti del Rinascimento Italiano. Lo stesso paesaggio affascinò anche tanti altri artisti nati e vissuti all’ombra dei torricini. E’ un personaggio di notorietà mondiale, artista pittore internazionale, cantante, produttore, regista, autore, attore, scenografo, Consigliere dell’Assemblea Consiliare e Consigliere Particolare, International Council for Diplomacy and Justice (I.C.D. J.), del Dipartimento per la Tutela del Patrimonio dei Beni Cultur ali Storico Artistici e Ambientali Patrimonio dell’Umanità, Organizzazione Internazionale registrata presso le Nazioni Unite (ONU – NGO Branch). Secondo la leggenda sulla collina di Montelce ( al di là del fiume) vi sia la tomba del duce cartaginese. Nel 1581 Michel de Montaigne salì sul colle per vedere la tomba di Asdrubale come pure Giacomo Leopardi e Giovanni Pascoli. Ai piedi del colle al di là del fiume Metauro vi si trova la Piana di San Silvestro (oggi Pian d’ Astrubale, San Silvestro - Ca’ l’Agostina). Nel 207 A.C. si è conclusa la famosa “Battaglia del Metauro” tra Romani e Cartaginesi dove le truppe dei Consoli romani di Gaio Claudio Nerone e Marco Livio Salinatore sbaragliavano l’ esercito del condottiero cartaginese Asdrubale Barca fratello di Annibale.

La pittura di Paolo da Fermignano, da sempre, promuove Fermignano Bramante, città natale di Donato Bramante e di Paolo da Fermignano, Urbino, città di Raffaello Sanzio, il territorio e Dintorni, la Provincia di Pesaro e Urbino, la Regione Marche e l'Italia nel Mondo. Coinvolge arte, storia, tradizione, turismo, enogastronomia e folclore. I suoi colori ispirano e suggeriscono Stilisti a nuove collezioni. Inoltre invita a rispettare, lodare e ringraziare il Creato con i suoi deliziosi frutti, a rispettare l’uomo, a riscoprire il vero senso della vita, lo spirito di sacrificio e di rinuncia, i legami d’amicizia ed i valori della Famiglia.

Formazione: Come molti artisti del passato anche Fraternali non ha mai frequentato alcuna Accademia, alcuna scuola d'Arte, nè del resto ha mai avuto maestri, eppure dipinge divinamente bene, come solo i grandi maestri sanno fare, è evidente che egli è dotato di un eccezionale quanto autentico talento naturale (cantante, autore, produttore, regista, sceneggiatore, attore nei film-documentario: "Il tratto…della nostra terra" e "Dal seme…al pane"). Fin da piccolo, seguendo la sua vocazione, riesce ad ottenere uno stile personalizzato.
Tecniche: olio su tela, murales, tempera, acquerello, pastello, matita, grafica, acrilico, tecniche miste su pietra e su ferro. Si sta cimentando anche negli affreschi.
Soggetti: paesaggi, natura, nature morte, scene di campagna, animali, ritratti, figure dai ricordi vissuti di vita contadina, traendo ispirazioni anche dalla conduzione di terreno agricolo con frutteto, orto e animali. Le opere tendono a sottolineare diversi valori, come la solidarietà, i legami d'amicizia e l'unione della famiglia propri della vita contadina trascorsa; invitano a produrre coltivazioni ed alimentazioni biologiche; a temere, rispettare e ringraziare la Terra per i suoi meravigliosi doni nella consapevolezza che ciò che si è ricevuto vada custodito rssponsabilmente, fatto germogliare, fruttificare e condiviso anche con altri.
L’attività dell’artista accresce l’immagine artistica, turistica, storica, enogastronomia e culturale della sua Città natale Fermignano, della Provincia di Pesaro Urbino, delle Marche e dell’Italia nel Mondo.





Il cammino nell'Arte


Periodo dell'adolescenza fino al 1968
Lavori su carta: matita,china tempera; incisione, ceramica, olio su tavola.




Periodo dal 1969 al 1973
Nessun lavoro artistico. Frequentato Istituto Tecnico Commerciale a Fossombrone(PU) e per mantenersi gli studi si porta a lavorare come cameriere per quattro stagioni estive a Cattolica (RN). Inoltre aiuta i genitori, con i fratelli e sorelle nei lavori campestri in terreno agricolo provenendo da famiglia di agricoltori.

Periodo dal 1974 al 1988
Inizia a dipingere olio su tela, murales, acquerelli, con soggetti con tema le quattro stagioni: paesaggio, natura , figure; e religiosi cattolici.



Periodo dal 1989 al 1993
Lavori sempre con tema religioso cattolico per due Chiese, Santuario del Pelingo ed altro.





Periodo dal 1994 al 1998
Nessun lavoro, ma dedicatosi anche al volontariato iniziatovi gia dal 1981

Periodo dal 1999 al 2002
Riprende a dipingere con lavori tratti dai suoi ricordi vissuti di vita contadina.



Periodo 2003/ 2004
Realizza il particolare dipinto “La Tartufara”detto anche “Ragazza con tartufi”.



Periodo dal 2005 al 2007
Vengono portati a compimento lavori per il tributo, a Donato Bramante, che nel 2007 ha aperto le Celebrazioni a 500 anni dalla posa della prima pietra a Roma- Basilica di San Pietro e preannuncia le stesse del 2014 a 500 anni dalla morte.


Periodo anno 2008
Ultimato il suggestivo dipinto che ricostruisce la “ Storia della Basilica di San Pietro “



Periodo dal 2009 al 2012
Lavori : “Omaggio al tartufo da Bramante a Dali’ “- 150° Anniversario dell’ Unita’ d’ Italia”- e due che promuovono anche il torneo storico “ Palio della Rana “, principale manifestazione della citta’ di Fermignano (PU), “ I Vincitori del Palio” e il significativo dipinto “ La Dama “ detto anche “Dama del Palio”

Periodo 2013 - 2014
Iniziati lavori riguardanti l’autoritratto  e la casa natale

Periodo dal 2015
Lavori da “OVERLAND” negli Stati Uniti d’America svoltasi in quattro Stati: California – Nevada – Arizona - Utah fino ai confini con il Messico a San Diego.  



Periodo 2017 – 2018
Dipinto “Bersaglieri Ambasciatori d’Italia” che contraddistingue il mese di ottobre 2019 nel Calendario
2019 Associazione Nazionale Bersaglieri – Presidenza Nazionale, “I Bersaglieri nell’arte contemporanea”.